Aggressioni a sanitari: il punto del presidente Nucci nel servizio di TVL

L’approfondimento di TVL con l’intervista al presidente di Opi Firenze Pistoia, David Nucci, in merito all’aumento delle aggressioni a sanitari

In Toscana, le aggressioni al personale infermieristico sono arrivate nel 2023 a 1258, di cui 935 verbali e 323 fisiche: dati estremamente allarmanti. Si verificano più spesso in situazioni di stress per il cittadino-utente: i reparti più colpiti sono quelli di emergenza, come i pronto soccorso, e quelli di cura delle patologie psichiatriche.

Una delle cause, spiega Nucci, è da imputare sicuramente ai maxi afflussi: un sistema tarato per funzionare con un certo numero di utenti che si trova, in situazioni particolare, a dover gestire tante persone in un ambiente circoscritto, diventa motivo di stress, anche per il personale. Il modo per aiutare i professionisti sanitari è aumentare i numeri dell’assistenza, facendo investimenti seri sul personale.

Investimenti che però non sono così semplici: è necessario fare i conti sul turnover e sull’appetibilità della professione che oggi inizia a essere scarsa, legata ad un fattore economico: l’Italia è uno dei Paesi che paga meno il personale dell’assistenza e quindi il personale infermieristico.

Open chat
Hai bisogno di informazioni?
Scan the code
Powered by weopera.it
Ciao
Come posso aiutarti?

Se non hai WhatsApp Web sul tuo PC, puoi scansionare il codice dal tuo Smartphone per metterti in contatto con noi.